Cosa fare

in Lunigiana?

I nostri suggerimenti

Una visita al borgo di Pontremoli

Prima tappa della via Francigena dopo il Passo della Cisa, Pontremoli è un’incantevole cittadina da visitare ed esplorare.
Pontremoli è la città del noto Premio Bancarella, evento letterario di importanza nazionale che si svolge nel mese di luglio.
A metà agosto la suggestiva Medievalis, rievocazione storica con spettacoli e attrazioni per tutti.
Gli appassionati di storia non trascurino l’affascinante ed austero Castello del Piagnaro con il Museo delle Statue Stele risalenti al terzo millennio a.C., o la Santissima Annunziata (solo due esempi di tesori custoditi in Pontremoli).

Foto: centro storico di Pontremoli

Lunigiana, terra dei cento castelli

La Lunigiana è disseminata di fortezze e borghi medievali.
Su seguenti siti trovate approfondite descrizioni, indicazioni su come raggiungerli e informazioni per visite guidate:

Sigeric.it
Tramedilunigiana.it

 

Foto: scorcio del borgo di Bagnone

Passeggiate nei boschi, escursioni in Appennino e gite al mare

Nei primi mesi autunnali ci si può avventurare nei boschi, muniti di regolare tesserino, alla ricerca di gustosi funghi porcini e castagne.

Importanti centri d’arte e località balneari sono ben collegati e raggiungibili sia in auto che in treno: Portovenere e l’isola Palmaria, il Parco Nazionale delle Cinque terre, La Spezia e Sarzana, Lerici, la Versilia, il Parco Regionale delle Alpi Apuane, Pietrasanta, Lucca, Viareggio.

Foto: Vernazza (Cinque Terre)

Per i più avventurosi

Chi vuole unire al relax attività culturali o ludico-sportive può scegliere tra numerose proposte!

Dal trekking a tutti i livelli all’arrampicata sportiva, dalle escursioni in mountain bike o e-bikes, alle gite a cavallo.

I più avventurosi potranno praticare attività come il rafting e il trekking fluviale (molto suggestivi gli Stretti di Giaredo, nella valle del torrente Gordana, affluente del Magra).       

Foto: Stretti di Giaredo [foto di Giulia Cereda]